Come utilizzare le medie mobili per fare trading e ottenere guadagni di gran lunga superiori alla media, grazie a questa strategia molto efficace utilizzata dagli investitori più esperti e di semplice comprensione anche per chi sta muovendo i primi passi in questo settore.

In questa guida, vedremo dunque le principali basi di questo metodo, per poi capire come può essere applicato al mondo del trading con opzioni binarie, CFD e altri strumenti di tale genere. Se vuoi leggere altre guide sulla sezione del sito anee.it, dedicata al trading, trovi molte informazioni e guide professionali e dettagliate.

Il metodo delle medie mobili in statistica

L’analisi delle serie storiche con medie mobili è un argomento di assoluto interesse nel campo della statistica, dove i ricercatori sfruttano continuamente questo metodo per trarre informazioni riguardo la previsione dell’andamento futuro di qualsiasi fenomeno (spesso riferito al mondo dell’economia) di cui si conosce la precedente storia.

Avendo a disposizione una serie storica con “T” osservazioni periodiche, per calcolare la media mobile nell’istante di tempo “t” minuscolo si definisce un periodo che chiamiamo “k”. Il valore della media mobile in t corrisponde alla media tra i k/2 valori della serie precedenti a t, lo stesso istante di tempo t e i k/2 valori successivi a t.

Questo sistema è adatto per attenuare la componente casuale di ogni valore, definendo così un andamento della serie più attendibile della semplice lettura dei valori semplici, se si desidera effettuare previsioni future.

Medie mobili nel trading

Non preoccupatevi se non siete riusciti ad afferrare per bene il concetto di medie mobili in statistica, perché esistono diversi broker nel mondo del trading che calcolano questo indice in automatico, perciò vi basterà capire come interpretare i valori tramite i grafici proposti.

Trading con una media mobile

Per fare trading con opzioni binarie e CFD scegliendo questa particolare strategia, si utilizza generalmente un segnale con media mobile con periodo compreso tra 5 e 15 se si vuole investire a breve termine (nel giro di alcuni minuti), mentre il valore incrementa anche fino a 50 periodi per investimenti a lungo termine.

Il segnale per capire quando è bene chiudere una posizione short attualmente aperta, equivalente al momento giusto per aprire una nuova posizione long, è dato quando i prezzi superano la media mobile nel grafico, con un movimento dal basso verso l’alto. E’ piuttosto semplice intuire che quando avviene il contrario, ovvero i prezzi che scendono verso il basso passando attraverso la linea della media mobile, il segnale è quello di aprire nuove posizioni short oppure chiudere posizioni long che sono attive in quel preciso istante di tempo.

Trading con due medie mobili

Un altro metodo per fare trading in questo modo è l’impiego di due medie mobili, dal periodo differente tra loro che ci consente di intuire qual è quella più veloce e quale quella più lenta. In questo caso non vengono prese in considerazione le variazioni nel prezzo, ma soltanto il comportamento delle due medie mobili: quando quella più veloce incrocia l’altra dal basso verso l’alto il segnale è di rialzo, mentre in caso avverso si ha un segnale di ribasso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *