Cosa significa money management? In italiano il termine traduce ‘gestione del denaro’ indicando la gestione delle finanze, gli investimenti di capitale, i bilanci etc…

Nel trading  si parla di money management riferendosi agli investimenti e alla gestione del rischio degli stessi.

Cosa è il Money Management

La gestione del rischio è una tecnica strategica impiegata per ottimizzare i profitti a prescindere dal capitale investito.

La strategia del money management viene implementata per arginare e contenere le spese negli investimenti; scegliere la soluzione economicamente più conveniente.

Le tecniche di money management vengono pianificate per promuovere gli investimenti al fine di incrementare il proprio capitale, al contempo riducendo al minimo le possibilità di perdita.

Il money management trova applicazione nella gestione degli investimenti ed è legato al rischio di alcune decisioni, in base all’indeterminatezza della situazione presente. Nel trading la gestione del rischio ha un ruolo centrale per definire una strategia d’investimento.

La gestione del rischio nasce per preservare la parte di capitale che potrebbe essere messa a rischio a causa di un investimento e svolge la funzione di protezione delle finanze. La gestione del rischio guida la scelta dell’investitore che calcola e valuta la fattibilità dell’investimento.

Se si applica una corretta gestione del capitale si ha un maggiore controllo sui ricavi e sulle perdite mettendo in
relazione tra loro il budget di spesa e l’analisi dei ricavi.

I trade in perdita possono capitare a tutti i trader pertanto è fondamentale riuscire ad avere una buona conoscenza di come gestire il rischio, al fine di massimizzare il profitto e di arginare le perdite, a prescindere dal sistema di trading o dalle probabilità di perdita e di vincita.

Cosa è il Risk Management

Nel trading assume importanza la gestione del rischio e la valutazione del capitale da investire in ogni singola operazione di trading. Non si deve sottovalutare questo aspetto se si vuole avere successo con un investimento.

Prima di fare qualsiasi tipo di investimento, il trader deve tener conto di concetti fondamentali, come comprendere la differenze tra: Risk Management, Position sizing e Money Management.

Nel trading è necessario conoscere la propria attitudine al rischio e la capacità di mantenersi sempre razionali e freddi.
Non a caso i trader più abili hanno una spiccata capacità intuitiva oltre alla capacità di saper progettare strategie predittive.

Un importante obiettivo nel trading è quello di proteggere il proprio capitale, che si fa valutando nel money management la la percentuale di capitale da impiegare in un determinato trade, detto anche ‘position sizing’. La gestione del rischio ha lo scopo di preservare il capitale mediante l’uso di tecniche di stop loss.

Prima di aprire una posizione, il trader deve chiedersi quanto sia disposto a perdere. La cifra da rischiare deve essere valutata in base al budget di partenza e al numero di posizioni che si vogliono aprire.

Quale è il rapporto rischio/rendimento

Per rendere il trading il più proficuo possibile a lungo termine è importante stabilire un rapporto rischio/rendimento adeguato rispetto al proprio “sistema operativo”.

Per essere profittevole quando si fa trading il risk/reward ratio dovrebbe essere pari a 1:2 se non a 1:3 per quei rendimenti in grado di coprire una distanza pari a tre volte il rischio iniziale.

Il risultato dipende dal modo in cui abbiamo gestito il r/R ratio. Se il rapporto r/R resta vicino a 1:2, i nostri profitti saranno buoni. Per rendersi conto se si sta adottando una buona strategia sarà necessario osservare il profit factor, ovvero il fattore di profitto, il rapporto tra ‘gross profit’ (somma dei guadagni derivanti dalle operazioni vincenti) e ‘gross loss’ (somma delle perdite derivanti dalle transazioni perdenti). Idealmente il rapporto dovrebbe essere vicino o maggiore di 2.

Come evitare gli stop loss

E’ possibile fare trading con successo senza usare gli stop loss? Sì, è possibile, ma è necessario adottare una strategia molto accurata e intensa e fare scambi solo nella direzione del trend.

Molti trader subiscono perdite perché non impostano correttamente gli ordini di stop loss. Per molti altri lo stop loss rientra a pieno titolo in una strategia di gestione del capitale.

In ogni caso i trader professionisti non devono solo poggiare le loro strategie sulle indagini delle analisi tecniche, ma devono anche considerare i fattori economici (notizie economico-finanziarie) che esercitano un’influenza sul trend di una coppia di valute.

Il trend di lungo periodo di una coppia di valute viene determinato anche dal contesto economico e finanziario del Paese specifico. Il trader deve analizzare dati fondamentali che influenzano il trend e che sono legati ad altre variabili: ai tassi di interesse della banca centrale, all’equilibrio dei bilanci, alla condizione politica del governo.

Quando notiamo che l’economia di un paese segue un trend positivo, ne deduciamo che la sua valuta potrà apprezzarsi nei confronti di valute con economie più deboli.

Questa è l’analisi fondamentale, che permette al trader di fare delle previsioni sull’andamento a lungo termine di una valuta, mettendolo al sicuro dal rischio di perdite minori, quelle tipiche che riscontriamo quando si utilizzano stop loss stretti.

Ci sono dei casi che ci consentono di non fare trading con stop loss. Se, ad esempio, siamo in prossimità di una correzione, allora potrebbe essere conveniente subire una piccola perdita, ma approfittare del cambiamento di tendenza.

Le strategie di protezione dei profitti e di minimizzazione delle perdite non esistono solo per prevenire le perdite, ma anche per proteggere i profitti.

A questo proposito possiamo usare il ‘trailing stop’ che serve a proteggere i profitti che si stanno guadagnando. Il trailing stop può essere impostato tra il prezzo di apertura e quello attuale del mercato, così da permettere al movimento del prezzo di continuare se il mercato darà maggiori profitti; mentre al contempo assicura che non si perderanno soldi per la posizione in questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *