Le opzioni binarie sono investimenti che nel corso degli ultimi anni hanno acquisito crescente diffusione nei portafogli dei trader italiani. Uno degli aspetti maggiormente importanti di questa forma di impiego è naturalmente rappresentato dalla loro scadenza, da ponderare e da interpretare sulla base delle condizioni di mercato, delle proprie strategie di investimento, della tipologia di opzione binaria scelta, dall’asset sottostante, e così via.

Ma quali tipologie di opzioni binarie esistono e possono essere acquistate mediante le piattaforme di trading che vengono realizzate da tutti i principali operatori?

Per poter rispondere al quesito non possiamo che evidenziare come sul mercato esistano opzioni binarie con differenti scadenze, da quelle più brevi, di soli 60 secondi, a quelle più estese, in grado di arrivare a superare il mese di longevità. In linea di massima, anche se non sempre questa correlazione è assodata, le opzioni binarie con le scadenze più brevi consentono di raggiungere dei profitti maggiormente elevati a parità di capitale impiegato: se a quanto appena ricordato aggiungiamo il fatto che con le opzioni binarie di più breve raggio è possibile ottenere un riscontro dei propri investimenti quasi immediato, ne deriva una crescente attenzione dei trader nei confronti delle scadenze più brevi.

Stabilito quanto sopra, quando si sceglie la scadenza delle opzioni binarie è sempre opportuno cercare di pianificare con esattezza il proprio comportamento, scorgendo sul grafico il prezzo dell’asset, e individuando un obiettivo ben definito. Il target di ogni trader dovrebbe essere sempre quello di lavorare su scadenze brevi, evitando magari situazioni di mercato laterale: nell’ipotesi in cui sul grafico presente nella nostra piattaforma dovessero verificarsi delle oscillazioni piuttosto intense, è opportuno allungare la durata di scadenza delle opzioni.

Pertanto, nell’avvicinarvi correttamente all’analisi delle opzioni binarie e delle loro scadenze, ricordate sempre che le condizioni di mercato possono influenzare in misura notevole la scelta della scadenza di una opzione binaria e la scelta della tipologia di analisi sottostante le vostre valutazioni di impiego.

Anche se non sempre è così verificato, infatti, di solito coloro che sono orientati verso il trading con le opzioni binarie con scadenza breve preferiscono fondare le proprie valutazioni con l’analisi tecnica, mentre coloro i quali puntano sulle opzioni binarie di maggiore scadenza puntano sull’analisi fondamentale. Assumendo questo concetto come verità, ne deriva che se preferite considerare i fondamentali quali driver per poter effettuare le vostre valutazioni di trading, sarebbe opportuno evitare di operare su scadenze brevi.

Per quanto intuibile, il concetto di cui sopra è comunque da prendere con le dovute precauzioni. Nell’ipotesi in cui, leggendo gli aggiornamenti su siti come https://www.contocorrenteonline.it/opzioni-binarie/, doveste accorgervi della presenza di notizie macro di una certa importanza, è possibile le oscillazioni generate sul mercato potrebbero avere un impatto proprio sul breve termine.

Ricordiamo infine che anche la tipologia di operazione binaria scelta è particolarmente influente sulla scadenza da adottare: se viene scelta una tradizionale opzione call / ut, meglio selezionare la scadenza sulla base di quanto sopra anticipato; se invece avete optato per altre opzioni, come le touch, la strategia del trader punta generalmente alle sole scadenze brevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *